Architettura d’ali 

Crete secche, polvere di marmo e ceramica, smalto su carta e forex, 42x42x2cm, 2011.

 

Published on

Premio Celeste 2011.

 

Man and space are in a reciprocal relationship animated by time and energy emanated by the forms during anamorphosis processes. In operational terms the carved relief, investigating the forms assumed by the wings of flying seagulls show the spatial pattern of forces in tension. (dry chalks, marble powders and ceramics, glaze on paper and forex)

 

Uomo e spazio si trovano in una relazione di reciprocità animata dal tempo e dall'energia che le forme emanano durante processi di anamorfosi. In termini operativi il rilievo scolpito, investigando la generazione delle forme che assumono le ali dei gabbiani in volo, vuole esprimere la trama spaziale delle loro forze in tensione.

 

Com’è profondo il mare 

Trash Art (Polveri di marmo, vetro granulato e macinato, carbone, cenere, crete secche, glitter alluminio)

120x100x4 cm, 2011.

Finalista del Premio Salerno in Arte, "Rifiuti in cerca d'autore - Acquapura". Targa di merito nella sezione pittura “per la raffinatezza del segno”.

 

 

Selected by

Giuseppe Corga

Olga Marciano

 

Published on

SART acquapura 2010-2011.

Edizioni SalernoInArte.

 

Exhibited at

"Rifiuti in cerca d'autore - Acquapura"

17 - 25 settembre 2011

Complesso Monumentale di Santa Sofia Salerno. 

“Ecomondo” 9 - 12 novembre 2011

Rimini Fiera.

 

“How deep is the sea” - Two integrated elements on interpretative plan are in this work: the disappearance of depth (entropy) and the content of information (exergy). The use of waste, as raw material, is essentially the attempt to bring order to the "confusion" generated by the human action. The art in action makes a fundamental gesture when it retrieves the residual content of information (exergy) from raw materials. It is necessary t recover the "sense of depth".

 

Due elementi si integrano, sul piano interpretativo, in questa opera. La scomparsa della profondità (entropia) e il contenuto di informazione (essergia). L'utilizzo dei rifiuti come materia prima è un tentativo di mettere ordine alla "confusione" generata dall'azione dell'uomo. L'azione artistica compie un gesto fondamentale quando ne recupera il residuo contenuto d’informazione e la "profondità".

 

Glaukopis 

Crete secche, inchiostro di china e acrilico su carta, 56x75x50cm, 2011.

 

Published on

Catalogo “Meditazioni”, Angelo Zani – 2011.

 

A simple piece of barbed wire. By itself, it evokes imprisonment, concentration camp and oppression, a metaphor for political violence. The blue background symbolizes the freedom by returning to the light blue as Minerva’s colour. Again, Athena-Minerva gives her name to the owl (Athene noctua) which is the symbol of clairvoyance and the light. Its plaintive call, which I sometimes hear in the morning, announcing the rising sun, sounds to me like a message of hope.

 

Un pezzo di filo spinato in primo piano. Da solo è sufficiente a evocare la reclusione, il campo di concentramento, in generale l’oppressione, una metafora della violenza politica. Ed è l’azzurro di sfondo a simboleggiare la libertà rinviando al glauco colore di Minerva. Atena-Minerva che da il proprio nome alla civetta (Athene noctua) che simboleggia la comprensione e la luce. Il suo grido lamentoso, che mi capita di ascoltare talvolta la mattina, annunzia la prossimità dell’alba e rappresenta, per me, un messaggio di speranza. 

 

 

La Tazza della Libertà

(The cup of freedom)

 

A toolbox with Silvio's & Umberto's political gadgets for the Italians' education, 100x130x50cm.

 

Exhibited at

"VOTE ART 2013",

CAM Casoria Contemporary Art Museum & Stazione Centrale di Strasbourg

24-25 febbraio 2013 (opera fuori concorso).

 

Installation realized during the election campaign 2013. The work consists of a large collection of gadgets "political" distributed among the Italian population in the last 20 years by two major Italian parties that have held in check an entire nation.

 

Installazione realizzata in occasione della campagna elettorale 2013. L'opera si compone di una vasta collezione di gadget “politici” distribuiti tra la popolazione italiana negli ultimi 20 anni da due dei principali partiti italiani che hanno tenuto in scacco un’intera nazione.

 

 

Virtus inoboedientiae 

Tecnica mista: Reliquiario seicentesco decorato con rappresentazione, ad acquarello, di Eva nel Paradiso Terrestre su motivo di scuola romantica del secolo XIX, teschio (riproduzione osteologica in resina poliuretanica) e vera pelle di Crotalus adamanteus (serpente a sonagli), mela in ceramica dipinta ad acrilico, 25x40x70 cm, 2015.

 

Published on

Premio Celeste, 2015.

 

"The sin was not born on the day when Eve plucked an apple: on that day a beautiful virtue called disobedience was born." (Oriana Fallaci, Letter to a Never Born Child, 1975). Since it is people's faith to make relics true, among many others, this relic may well be there too, reminiscent of the snake that has given us a wonderful human virtue: disobedience.

 

"Il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse una mela: quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disubbidienza." (Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975). Dal momento che è la fede dei popoli ad attribuire alle reliquie un valore di verità (non esse che fanno vera la fede), anche questa tra le altre, può trovare una sua ragion d'essere come tributo al serpente che ci ha donato una splendida umana virtù: la disubbidienza. 

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now